Sette regole del perfetto autore indipendente italiano

SETTE REGOLE PER INDIE WRITERS


Sette regole del perfetto autore indipendente italiano:
1) La resilienza: non arrenderti mai! (Ma divertiti sempre!)
2) Una naturale predisposizione a creare.
3) Una formazione variegata.
4) Vai avanti senza ascoltare i soliti detrattori.
5) Non smettere di studiare guerrilla marketing e di ingegnarti
in tal senso!
6) Ascolta te stesso, ma ancor più il tuo target di pubblico! E
accontentalo!
7) Armati del coraggio necessario a rompere le vecchie catene
culturali!


Ho detto perfetto, può darsi che bastino anche 5 di queste regole per guadagnare i 3000€ euro la mese di cui hai bisogno!


Il nostro scopo è vivere di scrittura divertendosi, mica diventare milionario e stressato! :)
La ricchezza interiore e la capacità di semplificare le nostre vite (“decosificazione”, downshifting...) sono obbiettivi che possiamo coltivare già da ora. Ho scritto un libro al riguardo, "Felice in tre settimane": è una sintesi che sta alla base di una vita semplice e
felice.
Se non vuoi acquistarlo a un prezzo ridicolo su Amazon, trovi tutti
i post relativi al libro su Corsogratuito.com , ti saranno
d'ispirazione!
NR, nuovi ricchi: questo diventeremo.


viverediebook.pierluigitamanini.com Pierluigi
Tamanini Copyright 2015


Ne parla magnificamente Ferriss nel suo fantastico libro "Quattro
ore alla settimana", in cui descrive come organizzare la propria
vita in maniera migliore. È un libro che chiunque dovrebbe
leggere, soprattutto un Italian Indie.
Ero il primo a essere scettico sul poter vivere di sola scrittura. Da
sempre dicono che soltanto dieci scrittori in Italia lo fanno.
È bene essere scettici, ma non pessimisti. L'ottimismo ci vuole
sempre, è alla base del vivere. Dobbiamo smetterla di lamentarci e
pianificare la nostra vita come più ci piace!
La mia avventura letteraria è sempre stata caratterizzata da alti e
bassi. Non mi considero un talento letterario. Non ho mai vinto dei
premi. Nessuna casa editrice seria e degna di tale nome, ha mai
pubblicato una mia opera. Per questo ti dico: se ce la sto facendo
io, puoi farcela anche tu! E magari meglio di me!
Non ho niente di speciale. Alle elementari e medie le insegnanti
hanno sempre criticato il mio modo di scrivere. Alle superiori,
erano più le insufficienze che le sufficienze nei compiti di italiano
scritto. Solo verso la quinta superiore ho capito che, nonostante
non fossi per niente portato per farlo, mi piaceva scrivere. Ho
scritto sui banchi di scuola, anziché ascoltare gli insegnanti, il mio
primo racconto lungo. Ovviamente un esempio di come non
bisogna scrivere.
Finita l'università di Ingegneria per l'ambiente e il territorio
(laurea azzeccatissima per diventare uno scrittore! ^__^), ho
lavorato sei mesi in Spagna con il progetto Leonardo e lì ho
ricominciato a scrivere e a leggere moltissimo.
Scrivendo miglioravo, ma non bastava. Ho capito che dovevo
formarmi come scrittore, quantomeno imparare le regole basi di
quel linguaggio a me straniero, che tutti chiamano "scrittura
creativa".


viverediebook.pierluigitamanini.com Pierluigi
Tamanini Copyright 2015


Dopo circa tre anni ho partorito un romanzo con una trama
originale, contenuti interessanti, ma scritto decisamente male.
Eppure è piaciuto. L'ho scritto di getto, alla Kerouac, praticamente
non dormendo per quindici giorni. Il risultato è quello che è, ma
alla gente piace.
Ho venduto un sacco di copie cartacee da 20€ l'una! Da quel
momento in poi molti mi chiamano "scrittore".
Negli anni a seguire, ho realizzato che quel romanzo non mi
rappresentava. Era acerbo, infantile, rozzo. Ammetto che alcune
parti erano geniali, ma la scrittura era adolescenziale. Era
apprezzato soprattutto da gente non avvezza alla lettura.
Non c'è niente di male in questo. Il target di "Rotte mutande" era
quello. Ha funzionato proprio perché si è capito subito a chi quel
romanzo poteva interessare.
Adesso spesso mi vergogno di quel libro. Immagino capiti a molti
autori di rinnegare le loro prime opere, è così che vanno le cose.
Gli anni successivi ho lasciato perdere con la scrittura, finché la
fiammella non si è riaccesa e ho ricominciato con una nuova
consapevolezza e un rinnovato desiderio di migliorarmi. È allora
che ho cominciato a sfornare romanzi degni di tale nome, tra tutti
Resurrezione e Un mucchio di parole .
Tutto ciò per ribadire che "nessuno nasce imparato", come si suol
dire. C'è bisogno di formarsi, l'ho ribadito abbastanza a volte? ;)
E visto che siamo in vena di ripetizioni: se ci sono riuscito io con
il misero mercato di ebook che c'è in Italia ora, perché non
dovresti riuscirci tu nei prossimi mesi?


viverediebook.pierluigitamanini.com Pierluigi
Tamanini Copyright 2015


STUDIARE
Cosa deve studiare lo scrittore indie?
Ho già detto che ci si può appoggiare su esperti di editing, esperti
di cover design per le copertine, esperti di guerrilla marketing per
farsi conoscere... e così via. Ma – sì, c'è un ma – dobbiamo essere
noi a tenere le redini del gioco. Per fare ciò, è necessario studiare.
Studiare cosa?
Ecco il punto: su cosa ci dobbiamo concentrare all'inizio della
nostra avventura?
Adesso che abbiamo deciso di voler vivere di scrittura, come ci
organizziamo? Da dove iniziamo?
Bene, generalmente quando si comincia a capire che ce la
possiamo fare e che "vivere di scrittura" non è solo un sogno, ma
può diventare realtà, si è talmente emozionati che si cominciano a
leggere libri di qua e di là, a navigare sui blog più improbabili, ci
si iscrive a una trentina di newsletter, si comprano una serie
infinita di ebook su Amazon... fermi tutti!
Ci sono degli argomenti che vanno affrontati, ancor prima di
piazzare l'ebook (romanzo o saggio che sia) su Amazon.
Questo libro vi farà risparmiare mesi – forse addirittura anni
– di letture e podcast, ma un approfondimento si rende
necessario. Io vi posso anche dire fai così, fai cosà ... ma se uno
non capisce perché lo fa, diventa un'azione vuota, e ciò può
essere molto pericoloso.


viverediebook.pierluigitamanini.com Pierluigi
Tamanini Copyright 2015


Argomenti da approfondire nelle prossime settimane:
– Guerrilla marketing: il consiglio è di leggere innanzitutto
"Guerrilla marketing. Mente, persuasione, mercato" di
Hanley Paul e Levinson Jay;
– Personal branding: il libro da cui iniziare potrebbe essere
"Fai di te stesso un brand: Personal branding e reputazione
online" di Riccardo Scandellari, ma ce ne sono altri di validi,
soprattutto in lingua inglese;
– Blogging e Landing Page: forse rimarrete stupiti, ma il mio
consiglio è di ascoltarvi tutti o gran parte i podcast di
ItalianIndie.com, un blog utilissimo proprio per chi ha una
passione e la vuol far fruttare grazie al web;
– Scrittura ipnotica o persuasiva: il libro più specifico su
questo argomento è senz'altro "La scrittura ipnotica. Come
sedurre e persuadere i clienti con le parole giuste" di Joe
Vitale;
– Network marketing: ci sono molti libri italiani
sull'argomento, ma io vi consiglierei la lettura di un testo
specifico sulla scrittura che ho personalmente letto: "Kindle
Publishing Made (Stupidly) Easy How
to Prepare, Self
Publish and Promote Your Book Into a Kindle Bestseller
(English Edition)" by Michael Rogan, un breve ebook a buon
mercato che ci indica in maniera diretta come conviene agire;
– Mondo Amazon Kindle Store: anche in questo caso
dobbiamo appoggiarci su testi americani o inglesi che ci
fanno capire quale sarà il mercato Kindle Store italiano tra


viverediebook.pierluigitamanini.com Pierluigi
Tamanini Copyright 2015


qualche anno; il libro migliore che ho trovato è "Make A
Killing On Kindle (Without Blogging, Facebook Or Twitter).
The Guerilla Marketer's Guide To Selling Ebooks On
Amazon (English Edition)" di Michael Alvear;
– Come creare e vendere un ebook su Amazon: forse già
sapete come fare, ma c'è un ebook a tal proposito che mi
sento di consigliare, "Tutto quello che devi sapere per
pubblicare (e vendere) il tuo ebook
Guida
al
selfpublishing"
di Alberto Forni;
– Mondo ebook: per capire meglio il mondo ebook in generale
e la relativa distribuzione, scaricatevi gratuitamente i libri di
Mark Coker su Smashwords;
– Essere Freelance: tra tutti i libri ce n'è uno che vi farà
sognare coi piedi per terra: "4 ore alla settimana. Ricchi e
felici lavorando dieci volte meno" di T. Ferriss, lo so, sembra
un'americanata, ma è un po' la bibbia dell'Italian Indie (da
leggere assolutamente).
Non spaventatevi. Lo so già, per leggere e assorbire il contenuto di
tutti questi libri ci vorranno una cinquantina di euro e un paio di
mesi, ma è necessario farlo. Senza fretta, con calma.
Già leggendo questo ebook scritto ad hoc per voi, avrete un sacco
di informazioni per iniziare. E ho intenzione di crearne una serie
per risolvere i problemi specifici e approfondire le tematiche più
importanti. Non smetterò mai d’imparare e quindi non smetterò
mai di trasmettere le mie nuove “scoperte” a chi come me ama
scrivere e vivere di scrittura.


viverediebook.pierluigitamanini.com Pierluigi
Tamanini Copyright 2015


Ma se avete veramente la passione della scrittura e volete vivere
scrivendo ebook, vedrete che i suddetti libri vi piaceranno, vi
esalteranno, vi entusiasmeranno! Sarà auto motivante imparare
leggendo... se leggere non fa per te, allora forse è meglio che lasci
perdere la carriera di scrittore indie.
Ad ogni modo per i più pigri, inserirò in questo mio ebook le
nozioni fondamentali contenute nei libri e nei podcast che vi ho
suggerito. Li potrete leggere più avanti, intanto iniziate col leggere
e applicare le procedure descritte in questo libro.
PODCAST E FORMAZIONE
Vorrei aprire una parentesi che mi sta molto a cuore (ebbene sì,
amo le parentesi!): ASCOLTATE I PODCAST!
Noi italiani siamo abituati a entrare in macchina e accendere
l'autoradio, oppure a prendere il tram o la metro e metterci a
leggere o smanettare col cellulare, magari ascoltando musica. Per
imparare dobbiamo ascoltare ciò che ci interessa! Andate su
ItalianIndie.com e scaricatevi (o ascoltate in streaming) le
interviste di chi – come noi – è partito da zero e in pochi mesi o
anni è riuscito a creare un business con le proprie passioni.
In alternativa scrivete in google "podcast italiani marketing":
troverete alcuni siti interessanti che propongono podcast
gratuitamente. Ad esempio ip.podcast.it ne contiene un sacco
suddivisi per argomenti: controllare "gestione e marketing" in
"affari e finanza", non ne rimarrete delusi.


viverediebook.pierluigitamanini.com Pierluigi
Tamanini Copyright 2015


QUANTO SI GUADAGNA?
Spero non vi siate spaventati, gli argomenti sono molti, ma tutti
estremamente divertenti ed esaltanti. E non c’è bisogno di
imparate tutto subito. Passate all’azione e mettete in pratica i
consigli che seguiranno.
Vi assicuro che quando la mattina guardo in KDP quanti libri ho
venduto senza muovere un dito, godo!
Ad esempio ieri era domenica e l'ho passata in compagnia del mio
snowboard sulle montagne qui di fronte: stamane ho controllato le
vendite e ho scoperto che mentre sciavo allegramente sulle piste e
sui fuori pista, ho venduto ben 14 ebook, solo su Amazon.it!
Normalmente vendo i miei libri almeno a 2.99€ in modo da
percepire il 70% di royalty. Quindi approssimando 2€ a libro per
14, fa ben 28€: diciamo che mi sono pagato l'impianto di risalita
per tutta la giornata! ^___^
So che vi piace leggere cifre ed esempi concreti. Bene, allora vi
dirò di più. Normalmente la gente lavora circa 2022
giorni al
mese, sapete quanti giorni lavorano gli italian indie writers? 30 o
31, a seconda del mese (tranne in febbraio!). Quindi, ipotizzando
di vendere 14 copie da 2.99€ per 31 giorni... sapete quanto fa
2x14x31? 868€ lordi!
Calcolate che non dovete spendere soldi in benzina e mezzi
pubblici per recarvi tutti i giorni al lavoro... diciamo quindi che
risparmiate per questo motivo almeno (e dico almeno) 150€, be'...
che dire 868 + 150 > 1000€! E non mi serve la laurea in
Ingegneria per arrivarci! :)
Generazione 1000€, scrivendo libri e per di più i libri che
vogliamo.

viverediebook.pierluigitamanini.com Pierluigi
Tamanini Copyright 2015


Vendendo solo una quindicina di libri al giorno, già possiamo
quasi "vivere di libri": sembra impossibile vero? Ma è la realtà.
Senza punti esclamativi. ^____^
E questo è solo l'inizio.
Ci sono un sacco di fattori che indicano che una volta raggiunta
quella cifra, la svolta è arrivata.
1. Il mercato degli ebook cresce di quasi il 100% annuo: già
questo dato potrebbe significare che da 1000 potremmo
passare quasi a 2000€ (ok, ho barato sulla benzina!)
2. Una volta pubblicati i primi libri, ne seguiranno altri che
porteranno nuove vendite e – badate bene – aiuteranno a
vendere di più anche i precedenti grazie al tool di Amazon
"Chi ha acquistato questo libro ha acquistato anche...":
geniale vero?
3. Quando comincerai a salire nelle categorie bestseller di
Amazon difficilmente scenderai: ecco perché uno dei miei
motti è " Puntiamo sulla nicchia! "
4. Quando sarai affermato come scrittore, potrai usare le tue
competenze (come sto facendo io) per raccontate la tua storia
ed essere utile a chi verrà dopo di te: potrai anche farti pagare
per le tue consulenze!
5. Comunque vada, diventerai un esperto ; ad esempio se hai
scritto un libro sul ruttino dei bebè, diventerai l'esperto sul
ruttino dei bebè. Se hai scritto un romanzo mainstream,
diventerai uno degli esperti di romanzo mainstream e potrai
scrivere un ebook o creare un blog del tipo "Come vendere
romanzi mainstream su Amazon e diventare ricchissimi!"
6. Se avrai seguito i miei consigli sul personal branding,
diventerai "qualcuno" e una volta che sei qualcuno, nessuno
ti può cancellare dal web (se non te stesso).


viverediebook.pierluigitamanini.com Pierluigi
Tamanini Copyright 2015


Hai bisogno di altri stimoli? Non credo. Credo di aver messo
sufficiente carne al fuoco (che brutta metafora).
Quando avrai scritto il tuo libro, pubblicato il tuo ebook su
Smashword.com (nella modalità che ti dirò), poi su Amazon.it e
aspettato che arrivino le prime 5 recensioni, allora e solo allora
dovrai scatenare il guerrilla marketing!
Quindi porti degli obbiettivi: all'inizio potranno essere obbiettivi
come vendere almeno 1 libro al giorno, o 7 ebook a settimana...
alla fine sono certo copierai il mio obbiettivo, ovvero controllare
le vendite degli ultimi 30 giorni su Amazon KDP e continuare ad
alzare l'asticella.
Ad esempio il primo mese avrai venduto, diciamo, 20 ebook a
0.99 (quindi diritti d'autore al 35%): 20 per 0,35€ fa 7€.
Ricorda, tutti hanno iniziato così, anche John Locke! Il segreto è
alzare l'asticella di giorno in giorno, o di settimana in settimana.
Seguendo i segreti o trucchi, o semplicemente consigli, di questo
ebook, le vendite non potranno che salire.
C'è solo un caso in cui le vendite non saliranno, il libro è
mediocre, se non addirittura pessimo.
Veniamo al sodo.
La mia strategia è stata quella di vendere gratuitamente –
detto in altri termini regalare – Resurrezione, uno dei miei
migliori romanzi. Questo crea fiducia nel futuro acquirente.
Resurrezione è la mia garanzia. È il mio regalo per chi vorrà
instaurare con me un viaggio lungo una vita.
Se hai scritto un bel libro, regalalo. Lo so, è un'idea che ti fa
schifo. Ti si sta rivoltando lo stomaco. Anni passati a idearlo,
scriverlo, riscriverlo un centinaio di volte... per poi regalarlo.
Eppure, ti assicuro che funziona.
Se quel libro piace, sei a cavallo.


viverediebook.pierluigitamanini.com Pierluigi
Tamanini Copyright 2015


Prova a navigare su qualche blog di tuo interesse. Noterai che il
90% di quei blog ti regalerà un ebook in cambio della tua mail.
Funziona così. Io ti regalo qualcosa che ti è utile, tu instauri un
rapporto con me.
“Ma quindi devo scrivere due libri?” Sarebbe meglio, ma non è
necessario.
Si comincia a costruire un personal brand: questo si fa all'inizio.
Non si fanno i soldi subito. O meglio si fanno – ed è un bene farli – ma l'obbiettivo iniziale è piacere ai lettori . Se piaci instauri un
rapporto.
Molti sostengono che anche a uno scrittore indie serve raccogliere
email, ma a mio avviso se una persona legge il tuo libro e questo
le piace, sarai lei a venire a cercarti. Come?
Inserendo il tuo nome in Amazon o in Google, andando sul tuo
blog personale (non è necessario averne uno) o su Google+, o
scrivendoti un messaggio sulla tua pagina Facebook.
Ma già che siete arrivati fin qui, devo premiarvi...

Iscriviti alla newsletter e ti riempirò di regali!!!