Personal brand per scrittori indie che vogliono diventare scrittori famosi e di successo

PERSONAL BRAND


Oltre al libro consigliato sul Branding, vi suggerisco di andare su Fiverr.com e farvi fare un logo (anzi più di uno, in modo da avere una certa scelta).
Il logo diventerà la vostra facciata col mondo.
Sceglietelo bene. Pensate al simbolo della CocaCola o all’omino
Michelin.


Oltre al logo, fatevi fare una copertina per la vostra pagina Facebook (sì, dovete avere una pagina Facebook con una breve bio e un consiglio per gli acquisti).
Se guardate la mia, vedete come è semplice e immediato creare una pagina Facebook quanto meno decente.

Fatevi un profilo Twitter degno di tale nome. Andate a vedere i follower di Baricco e altri autori che vi piacciono. Quei follower dovranno diventare i vostri fan: datevi da fare!

Se non siete romanzieri ma saggisti, allora cercate gruppi che parlano della vostra nicchia. Ad esempio se siete esperti di pomidoro (o pomodori), cercatevi dei follower interessati ai pomidoro.
Se scrivete di yoga, fate altrettanto.


Ma, c’è un ma: non fatevi “troppa” pubblicità. Il vostro scopo all’inizio è di interessare, piacere, essere seguiti. La pubblicità verrà fatta soltanto quando il vostro libro avrà i famosi 5 giorni di promozione gratuita: lì scatenerete i vostri fan ad acquistare il vostro libro con 3 tweet al giorno!
Oltre a Facebook e Twitter, cercate nei forum. Iscrivetevi alcune settimane prima dei 5 giorni di guerrilla marketing.

Fatevi notare, rendetevi simpatici. Non fate però pubblicità all’inizio. Vi odierebbero.
Esistono molti blog di autori famosi, o relativi ad argomenti che trattate nei vostri ebook, iscrivetevi alle newsletter, commentate i post, interagite: vi tornerà utile.

 

STORYTELLING

Quando scrivete la vostra bio, fatelo ad arte.
Raccontate una storia (vera!) che faccia presa sul lettore. Dovete diventare una mucca viola per farvi notare (leggete il libro “La mucca viola” di Godin).
Per farsi notare serve una storia che vi differenzi dagli altri scrittori della vostra nicchia.
Se volete vivere di ebook, dovete curare tutti i dettagli che avete a disposizione: biografia, logo, blog personale (non indispensabile), profili social network, foto simpatica…

Come all’interno di Amazon.it dobbiamo curare in maniera maniacale titolo, sottotitolo, cover, descrizione, 7 keyword, prezzo, pagine in fondo al libro, formattazione dell’ebook, biografia su author central… al dì fuori di Amazon dobbiamo darci da fare per costruire la nostra “storia”, il nostro marchio.


Per fare tutto ciò dobbiamo studiare un po’ di guerrilla marketing, è inevitabile!

Un ultimo consiglio (ma prima - se vuoi capire come iniziare davvero -,  ti consiglio di andare qui)...

 

Non tenere per te ciò che scrivi e nemmeno le idee che hai in testa: condividile!

Non chiuderti nel tuo guscio, apriti al mondo, fatti vedere dai lettori, fatti notare dagli scrittori, apri un sito e un blog...

Vuoi cominciare a condividere?

Condividi questo post e, facendolo, aiuterai altre persone che si ricorderanno del consiglio che hai dato loro e ti aiuteranno a loro volta: è così che funziona!