Dove inserire i link per l'iscrizione alla mailing list?

Metti il bonus di registrazione in un punto ben visibile (sito, blog, e-book, pagina FB, firma a fine mail, profilo Twitter...)


All'inizio non avremo molte visite sul nostro sito web, ma vale comunque la pena (per chi lo ha creato) di ottimizzarlo per la raccolta di email. Andiamo quindi ad approfondire quanto già accennato in precedenza. Se dai un'occhiata alla statistiche di molti siti web di scrittori, scoprirai probabilmente che la maggior parte dei lettori approda su poche pagine: homepage, chi sono e libri.
Sapendo ciò, queste sono le tre pagine che dovresti assicurarti di ottimizzare per fare più registrazioni.


#1. Richiesta registrazioni sulla homepage Ricorda: una home page efficace deve essere fatta non per soddisfare la tua smania di apparire, ma deve essere pensata per soddisfare la curiosità e le esigenze dei lettori.
Le homepage più efficaci sono chiare, semplici e coinvolgenti. Hanno lo scopo di spingere le persone a registrarsi alla mailing list. L'idea è di far capire al lettore che “abbiamo tanto da dare”, in altre parole “autorevolezza”. Dobbiamo trovare un buon equilibrio tra semplicità e autorevolezza. Intendo dire che il sito non dev'essere freddo e cupo, ma deve fornire informazioni in maniera attraente e personale: tu, autore, sei il vero brand da promuovere, non solo i tuoi libri.
Nel mio caso, non ho nemmeno una homepage vera e propria, ma ruoto la home su altre pagine del sito. Ad esempio per mesi la mia “home” ha coinciso con la pagina “chi sono” e ora, mentre sto scrivendo, coincide con una squeeze page.
Per essere chiari: se clicco su pierluigitamanini.com arrivo direttamente sulla pagina pierluigitamanini.com/regalo-comepubblicare-su-amazon Perché cambio spesso la home? Perché testare è una delle caratteristiche più importanti di un authorpreneur: solo facendo tanti tentativi è possibile capire cosa funziona meglio.

#2. Registrazione sulla pagina “chi sono” La pagina “chi sono” è solitamente la seconda pagina più visitata su qualsiasi sito web dopo la home page, a meno che – come nel mio caso – a volte non coincidano. ^__^ Questo la rende un posto ideale per trasformare i lettori in abbonati felici. Il punto è che molti scrittori perdono questo importante treno facendo la pagina sul “chi sono” parlando di loro invece che dei lettori! Sbagliato! Dobbiamo parlare sia di noi che dei nostri “lettori ideali”: chi arriva sul nostro sito ci rimarrà soltanto pochi secondi e quindi è fondamentale che capisca subito di essere nel posto giusto.

#3 Registrazioni sulla pagina “Libri” o “Books” Questa è un'altra pagina con molti accessi su un sito web o un blog. Io ho inserito una cover di ogni libro (con il link ad Amazon), una breve descrizione e una recensione copiata da Amazon. Chiaramente chi decide di vendere i libri dal proprio sito non ha bisogno di spingere tanto sulla mailing list, in quanto chi comprerà il suo libro dovrà per forza lasciare la propria mail. Io in cima a questa pagina ho scritto semplicemente: “Che tu sia un LETTORE o uno SCRITTORE, iscriviti alla newsletter, avrai la possibilità di acquistare i miei libri gratis o in promozione: 
approfittane!” e ho inserito un box per lasciare l'indirizzo mail con un bottone “Iscriviti subito!”. Tutto qui.

#4 Iscrizioni sul blog Proprio come per la homepage, anche un blog è un'ottima opportunità per arricchire la tua mailing list. Tutto dipende da quanto tempo hai da dedicare al tuo blog, da quanti articoli scrivi a settimana o al mese (o all'anno...), da quanto sono lunghi, dalle tue capacità SEO, dalla grandezza di mercato della tua nicchia... Ciò che intendo dire è che se la tua nicchia è “Come curare le emorroidi con le gallette di Kamut”, anche scrivendo pochi articoli al mese, avrai una grande visibilità su Google. Se invece la tua nicchia è “La paleo-dieta”, dovrai darti un gran daffare (o “da fare”, se preferisci) per posizionarti decentemente sulla prima pagina di Google.  Ad ogni modo cerca di inserire una richiesta di iscrizione alla tua mailing list alla fine (o addirittura in mezzo) ad ogni tuo articolo.
MA... OLTRE AL SITO WEB?
Oltre al sito web, ci sono altri modi ancor più efficaci per collezionare mail. Come avrai capito, io punto moltissimo sul mercato Kindle di Amazon. Ebbene... secondo te dove sarebbe il caso di andare a pescare i miei lettori se non su Amazon.it? Ma, come abbiamo già detto, Amazon non ci fornirà mai e poi mai la mail di chi ha comprato i nostri libri.
Quindi... dobbiamo arrangiarci! Personalmente ho ideato molteplici modi per spingere (direi quasi costringere ^__^) i lettori dei miei ebook a lasciarmi la loro mail. Ne elenco alcuni tra i più facilmente replicabili con successo: #1 A fine libro inserisci un link al tuo sito con una frase del tipo “Ti è piaciuto questo libro? Ne vuoi leggere un altro gratis?” oppure “Vuoi sapere come sono nati i personaggi di questo romanzo? Vai sul mio sito!” oppure “Vuoi partecipare gratuitamente a un corso su come guarire le emorroidi mangiando due gallette di kamut al giorno?” ;-) #2 A inizio libro inserisci la cover del libro che regali sul tuo sito con il link per scaricarlo gratis. #3 Se Amazon lo consente (occhio che Amazon cambia spesso le regole ed è piuttosto severa nel farle rispettare!), inserisci nella descrizione al libro un rimando al tuo sito per approfondimenti sui personaggi del romanzo o sulle tematiche affrontate nel libro. #4 Se il tuo libro è di non-fiction, sicuramente avrai scritto degli articoli nel tuo blog che approfondiscono taluni argomenti, inserisci direttamente il link al post nel libro. Un esempio? http://www.pierluigitamanini.com/blog/come-vendere-ebook-suamazon-guida-introduttiva #5 Inserisci dei bonus gratuiti da scaricare sul tuo libro. Ad esempio potresti regalare una versione pdf del libro, oppure la versione audio-libro.
Altrimenti scrivi un racconto con gli stessi personaggi del libro e la stessa ambientazione (una specie di mini-prequel), e regalalo a chi si iscrive alla tua newsletter.
Oltre agli ebook, esistono altri “luoghi virtuali” dove poter metter il link verso il tuo sito. Sicuramente avrai una pagina Facebook come questa: https://www.facebook.com/pierluigitamanini Se non l'hai, vedi di averla in fretta. Anche sulla tua pagina FB dovrai inserire più link che portano al tuo sito promettendo bonus, libri gratuiti et cetera. Io in particolare uso la funzione “Iscriviti” che porta dritti sulla mia home page. Evita di usare la parola “Acquista”, perché – così a occhio – non è molto apprezzata dall'utente medio di FB. Io non uso spesso Twitter, ma ho comunque messo nel profilo di Twitter un link al mio sito. https://twitter.com/piertamanini Mai sentito parlare del futuro Facebook? https://plus.google.com/+PierluigiTamaniniScrittoreAmazon77/posts Lo stesso farai su ogni social che frequenti, come ad esempio Goodreads, ovvero il “social dei lettori e degli scrittori”. Su Goodreads sappi che hai la possibilità di iscriverti gratis come autore! https://www.goodreads.com/author/show/7793812.Pierluigi_Tamanini

Un'altra cosa che ti consiglio di fare è inserire una firma automatica alla tua mail principale, in cui con una frase ad effetto (e simpatica!) inviti a curiosare sul tuo sito.